mercoledì 1 febbraio 2017

Tomb Raider. I diecimila immortali

Titolo: Tomb Raider. I diecimila immortali
Autore: Dan Abnett e Nik Vincent
Pagine: 288
Prezzo: € 14.90
Uscita: 19 gennaio
Tomb Raider: I Diecimila Immortali, espande il mondo e prosegue la trama del nuovo videogioco Tomb Raider. Ancora scossa da tutto ciò che è stata costretta a subire per sopravvivere sull'isola Yamatai, Lara Croft è determinata a lasciarsi alle spalle il calvario vissuto. Il suo desiderio di tranquillità svanisce quando la sua migliore amica Sam, apparentemente avvelenata da una qualche sostanza tossica, ha bisogno del suo aiuto per essere salvata.Lara si mette subito alla ricerca di qualsiasi cosa sia in grado di aiutare Sam. Un filo di speranza, nasce dal mito di un antico manufatto misterioso dalle capacità curative, capace forse di spiegare anche gli eventi soprannaturali avvenuti sull'isola Yamatai. Tuttavia, Lara non è l’unica alla ricerca del manufatto. Un magnate spietato, una società nell'ombra e una serie infinita di tirapiedi non si fermeranno davanti a nulla per sfruttare il potere della reliquia per i loro subdoli fini. La ricerca, spingerà Lara a viaggiare per tutto il globo, attraverso una fitta rete di cospirazioni, sospetti ed enigmi. Un percorso dove, il confine tra la vita e la morte è davvero molto sottile.

Scarabocchio: Lara è tornata a casa da qualche tempo, dopo l'avventura vissuta sull'isola Yamatai insieme a Sam. Quel posto le ha profondamente segnate ma cercano di riprendere in mano la loro vita.
Sara però, non regge la pressione e tenta il suicidio con della droga ma riescono a salvarla. Lara non vuole credere che sia andata veramente così, da la colpa a quello che hanno vissuto insieme sull'isola. Mossa da questa convinzione, decide di trovare una soluzione poco ortodossa e grazie al Libro, si mette sulle tracce dell'unica reliquia in grado di aiutarla.
Del vello d'oro però, non ci sono tracce e dovrà scavare a fondo per seguire la pista giusta.

Ieri ho avuto modo di parlarvi meglio della mia relazione con Lara. Oggi però, posso dare sfogo al resto!

La storia, presa a scatola chiusa, togliendo alcuni atroci dubbi, non è male.
Troviamo una Lara giovane e un pò inesperta (?!) che sta cercando di superare il problema degli attacchi di panico. Sola e con un grosso senso di colpa, vuole trovare un modo per riportare alla normalità la sua amica Sam ma per farlo, deve affidarsi al Mito e lei, non crede fino in fondo a queste cose (???).
Sinceramente, ho un ricordo ben diverso di questo personaggio ma potrei sbagliarmi.
Per me, Lara era intrepida e aperta anche all'occulto (anche perchè sull'isola di Yamatai, deve averne vista di roba strana!) e non dubbiosa sulla cosa. Non era nemmeno sciocca.

La caccia al vello però è interessante ed è avvincente anche la parte dove due fazioni ed un'individuo, cercano di metterle i bastoni tra le ruote. Ho trovato queste parti molto vive e catturavano la mia attenzione, allontanandomi per un momento dalla sensazione che qualcosa non quadrasse.
Questa è una storia fatta e finita, con un'inizio e una fine ma ci sono dettagli che richiamano alla storia precedente e semi per la storia futura. In pratica, se uno non ha mai giocato e non pensa di farlo, potrebbe avere dei problemi.
Credo che questo alla fine sia l'unico difetto vero e proprio del libro perchè raggiunge un pubblico quasi esclusivo.
Non aver la possibilità di leggere il resto delle storie, per me è un bel problema.

2 commenti:

  1. o mio dioooooooooooo dici sul seriooooooo hanno fatto il romanzo WAAAAAAAAAAAA lo voglioooooooooooooooo *_*

    RispondiElimina

“Ciò che è stato scritto senza passione verrà letto senza piacere”
(Samuel Johnson)